Restituire alla Natura la meraviglia che ci dona: la camelia di Chanel

Un progetto nato nel 1998 e che nel corso degli anni si è evoluto dando vita ad un’azienda agricola all’avanguardia ed una coltivazione sperimentale agroecologica: l’Azienda Agricola di Gaujacq. Dove nasce protetta e forte la camelia, fiore icona della bellezza firmata Chanel.

Immagina il fruscio del vento fra le foglie. Il ronzio delle api e poi poco più in là, il cinguettio degli uccelli. Una immensa distesa verde e tante operose mani che raccolgono, studiano, cercano risposte. Non è un luogo astratto dove ha inizio una fiaba ma l’Azienda Agricola di Gaujacq, uno spazio reale dove da oltre 20 anni Chanel coltiva la sua iconica camelia. Ispirandosi alla forza e al mistero della Natura, Chanel ha creato questo luogo incantevole dove si restituisce bellezza alla bellezza coltivando secondo la tradizione e potenziando i risultati con l’innovazione scientifica.

A pochi passi dai campi infatti, dove viene praticata una coltivazione sperimentale agroecologica che mira a preservare e valorizzare le qualità naturali della pianta, c’è il laboratorio di fitochimica di Gaujacq, il luogo in cui vengono creati i principi attivi naturali di qualità esclusivi alla Maison, utilizzati per la composizione dei trattamenti skincare.

Nel sud-ovest della Francia, Chanel in collaborazione con Jean Thoby, esperto internazionale di camelie, ha dato vita ad un progetto unico nel suo genere, che nel 2009 ha visto nascere la prima coltivazione di Camellia japonica Alba Plena che, senza questo impegno, sarebbe potuta scomparire. Grazie ad un clima simile a quello presente nei suoi luoghi d’origine, questo fiore, privo di odore ma così straordinariamente tenace e resistente anche alle più basse temperature, fiorisce rigoglioso e sembra non aver paura di morire.

Fonte di ispirazione e risorsa naturale per gli ingredienti più performanti delle referenze skincare Chanel, la camelia diventa un simbolo non solo dell’eleganza della Maison, ma anche del suo impegno nella sostenibilità. Un’agricoltura favorevole alla biodiversità, la tutela dei luoghi e del lavoro delle persone, il rispetto per la tradizione e l’attenzione costante all’innovazione. Un capitolo nuovo che ci proietta in un futuro decisamente migliore, dove anche la bellezza giocherà un ruolo determinante.

La linea Hydra Beauty di Chanel

Intanto godiamoci i risultati di questa meraviglia: la linea Hydra Beauty, che celebriamo nel mese della rinascita dei fiori per eccellenza, maggio, con una nuovissima referenza: Camellia Glow Concentrate, il trattamento idratante concentrato microesfoliante a base di AHA. Un twist di idratazione e luminosità per la pelle reso possibile dall’estratto di lievito di camelia. Perfetto anche per preparare la pelle all’esposizione solare e donare un colorito radioso e uniforme. Insomma, la bellezza al servizio della bellezza. Tutto torna, no?

error: