Elogio della longuette: più che una gonna, un vero manifesto fashion (almeno per me)

Un capo che esalta la femminilità e che si dimostra super versatile: la longuette. Un elogio che è una dichiarazione d’amore vera e propria nei confronti di questo capo che indosso da sempre e che si adatta a qualsiasi occasione, dalla più elegante alla più casual.

Se c’è un elemento dei miei look che più mi caratterizza, e chi mi conosce lo sa bene, è la lunghezza midi. Il non mostrare mai le gambe oltre il ginocchio, il preferire gonne longuette alle mini. E non perchè le mini non mi piacciano, anzi, adoro vederle indossate. Io però mi sento decisamente più a mio agio con le mezze lunghezze. Le trovo oltre che più pratiche (andare in bici, sedersi sui mezzi di trasporto ecc ecc) anche decisamente più eleganti e femminili.

Negli ultimi anni questa passione che mi porto dietro dai tempi del liceo (ricordo ancora la mia adorata gonna longuette grigia comprata con mia sorella da Sisley!) trova riscontro in tendenze estive e invernali che vedono la gonna midi super protagonista. La media lunghezza, che trovo bellissima anche per i minidress, disegna gonne dai volumi diversi, tessuti dei più vari e dalle mille fantasie.

La gonna pantalone in versione longuette super anni ’70

Se anche tu sei un’amante di questo genere di gonna è bene sapere cosa andrà di moda questo inverno 2020 per scegliere quella da accaparrarti subito o da segnarti per i prossimi saldi.

Gonne Midi: a pieghe o a tubino, la parola d’ordine è bon ton

Quello che abbiamo visto in passerella si traduce in migliaia di proposte di qualsiasi tipo di brand, da H&M a Pinko, da Zara a Twinset Milano. Il diktat è uno solo: copriamo le gambe fin sotto le ginocchia, fino a metà polpaccio per chi ha qualche cm in più di altezza. L’eleganza e il mood bon ton rendono queste gonne perfette per look più eleganti, ma anche incredibilmente rock and roll, o meglio sporty. Negli abbinamenti sta la chiave di lettura di questo capo di abbigliamento che da almeno gli anni 50 rappresenta la femminilità.

Che si scelga un morbido modello a ruota piuttosto che un tubino incollato alle nostre forme poco importa. O ancora, se preferisci le pieghe all’effetto pantalone o il tulle alla pelle, i pois al tartan e così via. Le possibilità sono molteplici e c’è spazio per tutti i gusti, anche per chi non vuole mai rinunciare a qualcosa di animalier nel proprio guardaroba.

La proposta di Zara: tulle, plissè e pois

Le fantasie e i colori

Come dicevo poco fa, le fantasie e i colori disponibili sono molteplici. Dal più classico nero al più rigoroso cammello passando anche attraverso il rosso e i colori pastello. Insomma non trovare il proprio colore preferito è davvero impossibile. Stesso vale per le fantasie: Dior detta il tartan e noi ce lo ritroviamo ovunque, anche da Stradivarius. Dolce&Gabbana dettano pois e animalier? E noi ce li ritroviamo anche da Mango. Se non volete impazzire optate per un tartan o uno scozzese più sobrio e una tinta unita (la nuance sceglietela voi) e per questo inverno vi sarete portate a casa due must have da foto profilo su IG.

I tessuti

Non amo (più) particolarmente il tulle, ma continua a resistere, in forme un pò più sensate rispetto a quelle di un tutù da ballerina. Amo invece l’effetto pelle o camoscio, mi ricordano troppo i look degli anni ’70 visti nelle foto d’epoca di mia mamma, abbinate a stivali dal tacco alto ma ben strutturato. Ovviamente pagherei oro (ma non ce l’ho) per una delle meravigliose gonne firmate Dior, ma mi accontenterò di andare a cercare la gonna giusta in qualche negozietto vintage. Favorisco repertorio fotografico vintage a dimostrazione di quanti meravigliosi capi riutilizzabili possono esserci in giro per il mondo!

Non mancano anche le gonne in lana o in seta, così: da un estremo all’altro, la gonna longuette può trasformarsi in capo da educanda o in capo da sensualissima portatrice sana di buon gusto.

Gli abbinamenti

Prima di parlare di abbinamenti possibili (ovvero infiniti) è importante stabilire che tipo di look volete ricreare o quale stile vi rappresenta di più. Perchè con una gonna longuette potrete:

View this post on Instagram

Always on the go in my @fratellirossetti shoes.

A post shared by Olivia Palermo (@oliviapalermo) on

  • realizzare un look elegante per partecipare ad un evento: ti basterà scegliere un modello con paillettes e abbinarlo ad una semplice camicia bianca e il gioco è fatto. In alternativa comprane una a pieghe nera e abbinala o con un top con maniche a palloncino e l’effetto sarà lo stesso, ma un pò più sobrio. La scarpa in questo caso o si fa decolletes con un bel tacco largo oppure tronchetto, dai colori più audaci (il rosso in contrasto come quello di CrossWalk ad esempio). Se puoi e ti piacciono le ballerine, una Mia Moltrasio in velluto rosa può essere un’ottima soluzione.
  • realizzare un look sporty: sceglila a tubino o a pieghe. Opta per i quadretti (grandi o piccoli) oppure per l’ecopelle. E abbina il tutto con una t-shirt e un maxi pull. La scarpa deve essere rigorosamente bassa, sneakers addirittura per le più lanciate. Altrimenti una stringata (tipo DrMartens) andrà benissimo. Le più coraggiose sceglieranno il calzino anche in pieno inverno. In alternativa collant sopra gli 80 den. Magari nella stessa colorazione della gonna indossata.
  • realizzare un look trendy e mixare gli elementi: la longuette a tubino a vita alta con la camicia in jeans e il maxi piumino o la midi a pieghe e con da abbinare con un maglione di lana over size e dalle maniche a 3/4 come questo di Zara (che ho appena comprato).

Una longuette per tutte

E concludo dicendo di non temere: la longuette ben si adatta a TUTTE le fisicità. Si hai capito bene, niente scuse. Se sei alta sceglila in versione quasi maxi (da metà stinco) e prediligi le pieghe se sei molto magra, il tubino se invece hai le forme giuste. Valorizzale!

Se invece sei un pò più bassina non andare oltre il ginocchio se preferisci indossarle con scarpe comode, scendi ancora qualche centimetro se ti concedi il tacco. Lascia stare tulle e forme a campana, scegli la seta o la pelle.

Potrebbero interessarti anche...