CANDEUR ET EXPÉRIENCE: ATTO II. La nuova collezione make up firmata Chanel

Un viaggio esplorativo all’interno della femminilità e del colore che da sempre la connota: il rosa. Ma trattandosi di Lucia Pica, CHANEL Global Creative Makeup and Color Designer, c’è da aspettarsi qualcosa di diverso da solito. E infatti la nuova collezione make up autunno inverno 2021 firmata Chanel è un inno al rosa in tutte le sue sfaccettature. Un comporre e scomporre, strutturare e destrutturare continuo e inusuale di questa nuance così versatile e così significativa. Rosa come l’ingenuità, l’innocenza, la semplicità. Ma anche rosa come la sensualità, la femminilità, il carattere.

Le referenze della collezione CANDEUR ET EXPÉRIENCE: ATTO ll ruotano intorno al rosa reinterpretandolo ora in chiave sensuale ora in versione bon ton, per un vero e proprio percorso nella dualità femminile. Un rosa che può essere provocatorio e sovversivo. Un rosa che sorprende per la sua audacia.

Il rosa è un rosso nella sua massima proiezione o è piuttosto un rosso nella sua più intima versione? Questo dilemma sembra caratterizzare ora gli ombretti ora i rossetti, passando ovviamente anche dalle mani: le tre palette LES 4 OMBRES sono il punto di partenza di questa collezione, racchiudendo nei loro 4 colori, elegantemente incastrati in un astuccio che merita di essere ostentato fuori dalla borsa di ogni donna, tutte le sfumature di rosa.

Dal più soft, sfumato di pesca, al più mat, a ricordarci un cubotto di cioccolato. Sono mesi che sogno di provare uno smokey eyes con le tonalità calde del rosso. A questo giro ci provo davvero. L’effetto WOW è assicurato.

Ma non puoi pronunciare LES 4 OMBRES che devi aggiungerci necessariamente anche il suo fedele compagno: lo STYLO YEUX WATERPROOF. Anche in questo caso i colori si scaldano, combinati con gli ombretti definiscono lo sguardo, dando profondità ai nostri occhi. Le nuance sono scure ma modulabili.

Le mani: tutto o niente. O tutto e niente? Con LE VERNIS INTERDIT, un rosso brunito ed ÉGÉRIE, un beige rosato, vale qualsiasi cosa. Una mano ordinata ma sobria oppure decisa ed iper femminile: da utilizzare in base allo stato d’animo.

Le labbra: sapete quanto mi stia a cuore la questione rossetti in questo particolare momento storico. Il lipstick rimane un vezzo, esattamente come tutto quello che possiamo non considerare davvero necessario per vivere. Eppure forse per qualcuna lo è, per sentirsi bene con se stessa. Le referenze labbra di questa collezione le racconta in modo esaustivo la stessa Lucia Pica: “I rosa hanno qualcosa di intangibile. Non sono semplicemente dei bei rosa, sono potenti. Non sono freddi, come negli anni ‘80, ma piuttosto caldi. Il lato sovversivo è legato al prugna, al bordeaux e al marrone bruciato”. Quello che posso aggiungere è che sono resistenti (ROUGE ALLURE INK FUSION puoi anche dimenticare di averlo per poi scoprire dopo 8h che è ancora li, nonostante la mascherina) morbidi (il ROUGE COCO ti definisce le labbra potenziandone il volume) e luminosi (ROUGE COCO FLASH fa esattamente quello che dice il suo nome).

Ultimo, ma decisamente un must have di questa collezione, BAUME ESSENTIEL Rosée. Un blush in crema rosato e leggermente iridescente da utilizzare anche su labbra e occhi, che rappresenta la sfida al rosa più forte: il rosa della giovinezza, diventa strumento di seduzione anche nell’età dell’esperienza. Touchè.

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *